I più visti

GLI ANTICHI CONOSCEVANO GIA' LA “PILLOLINA BLU”

Molti racconti, miti e leggende si sono susseguite sul "frutto dell'amore” : il 'piccolo-Cola', il suo nome scientifico Garcinia cola, che secondo le popolazioni indigene dell'Africa occidentale, sarebbe dotata di un certo potere afrodisiaco, esso ricopre un ruolo importante nelle cerimonie religiose e profane, in tutti gli atti importanti delle popolazioni sud-saheliane, rappresetando anche un simbolo di fedeltà e per essere certi dell’amore della propria sposa.

STEFANIA SANTINI: L'AMORE CREA SOLO BUONI FRUTTI ...

intervista a Stefania Santini.
Stefania Santini nasce il 15 agosto del 1972 a Spoleto, una piccola città dell’Umbria, il “cuore verde dell’Italia”, una terra di pace e tranquillità, impregnata di spiritualità.

Sterilità di coppia: endometrio

Anche lo spessore raggiunto dall'endometrio (tonaca mucosa che riveste internamente la cavità uterina) e la sua consistenza sono importanti.

IL BACIO...IL PRIMO GESTO D'AMORE

Il bacio ci riporta alla preistoria a quando le nostre antenate per nutrire i loro piccoli dovevano premasticare il cibo per poi passarlo con la loro bocca alla bocca della loro prole.

IL PENE CHE PORTA PENE … ALLORA RIFACCIAMOLO!!!!!

Il paese Italia è in recessione? Ma il settore che è in continua crescita è quello della chirurgia estetica, atta potenziare sia l'aspetto esteriore che la funzionalità, basti pensare che una volta appariva essere una prerogativa unica della donna ma che ora è in crescita costante anche nell’ uomo (trapianto di capelli, rinoplastiche, lifting del viso, addominoplastica etc.), tutto ciò allo solo scopo di migliorare la prestanza fisica così che il superfluo sta diventando sempre di più indispensabile.

LO ZENZERO CHE BRUCIA I GRASSI!! E NON SOLO!

Zenzero, in latino il nome è “zingiber officinalis”, in inglese “ginger”, pianta erbacea perenne appartenente alla famiglia delle Zingiberaceae (la stessa del Cardamomo) originaria dell'Estremo Oriente e coltivata nella maggior parte dei Paesi tropicali (Africa, Giamaica, Australia, Isole dell'arcipelago indiano ecc.); arrivò in Europa all’epoca dei Romani.

È dotata di un rizoma (radice) carnoso e ramificato in cui si concentrano i principi attivi. Lo zenzero rientra tra i cibi dimagranti in grado di far perdere i famosi “centimetri”, spezia dal sapore piccante, con aroma gradevole, caldo e pungente, ha il pregio di aumentare il metabolismo grazie al suo effetto termogenico, ossia produce calore facendo quindi bruciare più calorie ed è molto utilizzata in ambito fitoterapico. In Occidente questa radice viene utilizzata in cucina per insaporire pietanze, come aromatizzante per bibite analcoliche, birre e liquori; la si puo' acquistare fresca od essiccata in erboristeria od al mercato e sotto forma di pillole in farmacia oltre ad unguenti ed olii essenziali.

Lo zenzero si presenta come un "tubero" di forma irregolare, più o meno allungato e bitorzoluto con colore variabile dal marroncino al giallo pallido con polpa bianca. I principi attivi che lo caratterizzano sono i gingeroli (amari e pungenti), insieme ai loro derivati (zingerone e shogaoli) ed ai componenti volatili dell'olio essenziale (sesquiterpeni come lo zingiberene e B-bisabolene, insieme a vari monoterpeni), ha proprietà antiossidanti e antinfiammatorie dovute ai composti fenolici. Tra le proprietà terapeutiche che sono state dimostrate, vi sono inoltre attività antitumorali e antivirali lo zenzero avrebbe una funzione protettiva contro i tumori del colon retto, viene utilizzato in gravidanza contro la nausea anche quella dovuta a viaggi (mal d’auto, mal di mare ecc.) consigliato per la cinetosi, gastroenterite, gonfiore intestinale, indigestione, e aiuta l'assorbimento di altri nutrienti, ha un effetto termogenico ossia produce calore che fa bruciare calorie, assumendone una quantità che vai dai 500 a 2000 mg (in polvere) per avere assicurata la sua funzione brucia grassi basta masticate un pezzo di radice prima dei pasti, aiuta a velocizzare i processi di digestione, ottimo per combattere la flautolenza ed il meteorismo.

Mentre l'assunzione di dosaggi minori circa 3 o 4 grammi di zenzero in polvere al giorno è un metodo molto efficace per prevenire l'artrite.

Per avere benefici più immediati sarebbe meglio usare la spezia fresca, con l'essiccazione la macinazione ed il tempo perde lo speciale aroma pungente che la caratterizza, senza comunque perdere le sue proprietà terapeutiche.


Marinella Ventura

Scrivi il tuo commento

Contattaci se sei interessato far conoscere un argomento su uno dei temi trattati nella nostra testata...

La piattaforma per la creazione di siti professionali